autori

Jacques Vaché

Jacques Vaché

Jacques Vaché (1895-1919) dandy anticonformista e irrequieto, non ha lasciato opere compiute oltre le lettere scritte dal fronte e raccolte postume dall’amico Breton in un volumetto dissacrante e provocatorio diventato uno dei manifesti antimilitaristi per eccellenza della poetica dada e surrealista. L’incontro con André Breton avvenne durante la Prima Guerra Mondiale: Vaché convalescente all’ospedale da campo presso cui prestava servizio come medico il giovane Breton, lo impressionò al tal punto per il suo umorismo visionario e grottesco da segnare una svolta nel suo approccio alla vita e all’arte.
I dettagli della sua morte sono ancora oggi avvolti da un’ombra di mistero (suicido, morte involontaria). Di certo, poco tempo dopo l’armistizio, morì per un’overdose di oppio, da quel momento la sua fama crebbe al punto di essere trasfigurato in come vero e proprio oggetto di culto per i surrealisti.





» Illustrazioni di J. Vaché dalle sue lettere agli amici (futuri surrealisti)


Visualizzazione del risultato singolo

Jacques Vaché

I LIBRI :duepunti NON SONO PIÙ DISPONIBILI SUL NOSTRO eSHOP

I LIBRI :duepunti edizioni NON SONO PIÙ DISPONIBILI PER LA VENDITA SUL NOSTRO eSHOP