ACCENDI/SPEGNI : IL LIBRO (#piulibri14)

2013_analogo_PLPL14

:duepunti 10 anni di letture illuminanti

Quando abbiamo iniziato a FARE LIBRI eravamo “senza titoli”, nel senso che non avevamo ancora un catalogo vero e proprio e il nostro piano editoriale era poco più di una lista di desideri, tracce, suggestioni che avremmo voluto seguire come LETTORI voraci e spesso insoddisfatti; ma eravamo “senza titoli” anche nel senso che non eravamo affatto affermati, “titolati”, sostenuti da capitali, interessi accademici, mecenati o fan: soltanto 3 amici scompaginati, lettori, grafici e redattori con un progetto in progress, in una città che sta al fondo degli indici di lettura di oggi come di ieri (Palermo).
I titoli li abbiamo conseguiti sul campo (e sono più di 100 in 10 anni di entusiasmante attività, confronto e intervento).

Oggi abbiamo la consapevolezza che il mondo del LIBRO corre il rischio di spegnersi, come una lampadina, per usura e per mancata manutenzione. E se si dovessero spegnere i libri non sarà più tanto peregrino parlare di un nuovo oscurantismo. I LIBRI sono – di carta o digitali – frutto di illuminazioni spesso uniche, ci fanno luce e svelano le contraddizioni che ci circondano. Sono un bene (di consumo) e come tale vanno trattati: un BENE da difendere, un BENE che ci può essere sottratto o sostituito con merce di scarso valore… che non ci illumina per niente.

Bisognerà ancora confrontarsi con la crisi di identità del mestiere dell’editore, con il mercato, con le sue strozzature e scorciatoie, con le sue incongruenze (nobili fini e pessime pratiche, rivendicare diritti per l’impresa culturale e ricorrere sistematicamente allo sfruttamento e al volontariato) e le verità scomode (una filiera regolata da attori che tengono in mano tutti i pezzi dello scacchiere). Resterà al LETTORE la scelta: ACCENDERE o SPEGNERE il LIBRO.

Alla fine della fiera la LAMPADINA – che vedrete nel nostro stand, ora accesa, ora no –, verrà spenta alludendo alla scelta di :duepunti di interrompere le sue pubblicazioni, invitando tutti i lettori, autori e amici a riflettere sull’importanza che hanno anche i piccoli gesti di coerenza: quando tutti blaterano e strillano senza costrutto un editore sceglie il SILENZIO come un atto di responsabilità, ma i suoi LIBRI, come le idee, le provocazioni e le intuizioni, possono continuare a brillare.

Più Libri Più Liberi 2014 / #piulibri14

4-8 dicembre 2014 | Palazzo dei Congressi, EUR Roma

:duepunti sarà presente al suo stand E-20 per incontrare lettori e raccontare 10 anni di libri e letture illuminanti.